Assistenza continuativa con OSS

Richiesta di informazioni

Assistenza continuativa con OSS

L’assistenza continuativa con operatore socio sanitario (OSS) a domicilio ha la finalità di migliorare la qualità della vita del paziente, favorendone la salute fisica e mentale, migliorando l’autonomia o mantenendola stazionaria quando non ci sono alternative. Ha un ruolo importantissimo di supporto alla famiglia e alle altre figure professionali, come l’infermiere, che intervengono nel processo assistenziale

Come funziona?

Seleziona il servizio

Scegli l’esame, la visita o la cura di cui hai bisogno. Inserisci la città in cui abiti. Verifica le disponibilità e seleziona la data e l’orario che preferisci

Prenota

Inserisci nome, cognome, telefono, mail e l’indirizzo preciso in cui desideri che venga effettuato il servizio. Conferma la prenotazione e attendi la mail con le indicazioni per procedere con il pagamento

Attendi la tua visita a domicilio

Rilassati e preparati a ricevere il tuo medico o infermiere a domicilio. Effettua la tua visita, cura o esame nella comodità di casa tua e senza alcuna perdita di tempo

In che cosa consiste l’attività di assistenza continuativa con operatore socio sanitario?

Le attività svolte da un OSS durante il servizio a domicilio variano in base ai bisogni dell’assistito e possono includere l’assistenza personale, la cura della persona, l’aiuto domestico e il sostegno relazionale

Cosa si intende per assistenza personale?

Sono tutti i compiti che comportano un supporto diretto alla persona assistita (anziano, malato, disabile): igiene personale, vestizione, deambulazione, stimolazione cognitiva, attività di rinforzo mnemonico e psicologico, attività rieducative e di recupero funzionale in coordinamento con le altre figure professionali coinvolte, accompagnamento alle visite mediche, ecc.

Cosa si intende per aiuto domestico?

Sono le attività destinate al mantenimento dell’ordine e alla pulizia della casa, il rispetto delle norme igienico-sanitarie, la spesa alimentare, la preparazione e, se necessario, somministrazione dei pasti, il disbrigo di commissioni e pratiche amministrative, la prevenzione degli incidenti domestici attraverso accorgimenti sulla disposizione degli oggetti e l’uso degli elettrodomestici presenti in casa, ecc.

Cosa si intende per sostegno relazionale?

Sono tutte quelle attività volte a favorire il mantenimento o lo sviluppo delle capacità relazionali dell’assistito in ambito familiare e sociale. L’OSS ha infatti il compito di moltiplicare le occasioni d’incontro con altre persone e facilitare l’integrazione del soggetto nella vita familiare e comunitaria con l’obiettivo di preservarne il senso d’identità e dignità personale

Perché è così importante la cura della dimensione relazionale?

La cura della dimensione relazionale ha un’importanza primaria per il benessere psicologico della persona assistita che, conformemente al suo grado di autonomia, ha bisogno di sentirsi riconosciuta e utile; pena il decadimento della salute mentale e fisica. A tal fine l’operatore deve contribuire alla creazione di un ambiente familiare sereno, comprensivo ed empatico, favorire la partecipazione del soggetto alle decisioni che lo riguardano, facilitare gli incontri con le persone care, rendere più agevole l’accesso alle risorse culturali e ludiche disponibili nel vicinato e così via

L’Operatore socio sanitario può somministrare i farmaci?

No. L’Oss non può né preparare né somministrare alcuna terapia farmacologica. Questa è una delle principali differenze tra l’infermiere e l’Oss. Può solo aiutare la corretta assunzione dei farmaci prescritti

Hai qualche domanda? Contattaci al numero 351 532 7298

Chiamaci o scrivici su Whatsapp o via mail a info@curamiacasa.com. Ti risponderemo al più presto